Risparmiare: da anticonformismo ad abitudine!
home negozio shop negozio Mercatopoli Rubano
dove siamo:
Via A. Rossi, 5/i
Rubano (PD)
Tel. 049 8977257
rubano@mercatopoli.it
rubano.mercatopoli.it
LUN Chiuso
MAR 10:00 13:00-15:00 19:00
MER 10:00 13:00-15:00 19:00
GIO 10:00 13:00-15:00 19:00
VEN 10:00 13:00-15:00 19:00
SAB 10:00 13:00-14:00 18:00
DOM Chiuso


RISERVATO AI CLIENTI VENDITORI

OGGETTISTICA E PICCOLI MOBILI

 si riceve dal marted́ al venerd́
mattina dalle ore 10.00 alle 12.00
pomeriggio dalle ore 15.00 alle 18.00


ABBIGLIAMENTO BORSE E CALZATURE

si riceve dal marted́ al venerd́
pomeriggio dalle ore 15.00 alle 17.00.

 L'abbigliamento deve essere lavato, stirato, della stagione corrente, preferibilmente di marca.

Si ritirano massimo 15 pezzi a persona, (ogni 15 giorni)
il sabato non si riceve merce di nessun genere poichè siamo troppo impegnati nelle vendite :o))

Mercatopoli Rubano Padova

telefono 049 8977257







Acconsento al trattamento dei dati personali







NewsLetter
Mercatopoli

Da oggi, puo ricevere, nella tua e-mail tutte le notizie di Mercatopoli!
Il tuo nome:
Il tuo cognome:
La tua e-mail:
Acconsento al trattamento dati

Risparmiare: da anticonformismo ad abitudine!
Mercoledì 19 Maggio 2010
risparmio1.jpg

Chi è cresciuto negli anni '80 e chi quegli anni li ha vissuti si ricorda bene come fossero diverse le abitudini delle famiglie: non si sprecava niente, a partire dal cibo per passare a vestiti e oggetti d'uso quotidiano.

Genitori e nonni erano abituati a crescere i bambini insegnando loro a non avanzare niente nel piatto, sebbene potesse non piacergli, e abbigliamento e giocattoli si acquistavano solo quando erano veramente necessari e si sfruttavano davvero fino in fondo.

Negli anni successivi le cose sono cambiate e buttare via vestiti usati pochissimo, mobili non più di nostro gradimento, accessori comprati e mai adoperati, è diventato all'ordine del giorno. E forse è stato proprio questo cambiamento di abitudini e l'adeguamento ad uno stile di vita basato sul consumismo e sull'usa e getta a portarci passo dopo passo alla crisi economica scoppiata nel 2008 e ancora ben sentita dalle famiglie italiane.

Quando si parla di risparmio sembra impossibile poter vivere senza sette paia di pantaloni, uno per ogni giorno della settimana, un cellulare nuovo all'anno per seguire l'ultima moda, almeno una borsa di grandi firme, due LCD da 40 pollici (uno in sala e uno in camera da letto) e un'auto nuova ogni 5 anni massimo. Eppure se ci guardiamo indietro ci rendiamo conto di come si vivesse bene anche 15 anni fa quando non si facevano tutte queste spese.

I tempi vanno avanti e così devono fare le persone, non si può e non si deve tornare indietro e fermare il progresso. Ma riflettere sul passato per uscire dei momenti bui del presente e trovare degli stili di vita più adeguati è fondamentale per correggere il tiro di comportamenti sbagliati e indirizzarsi verso la strada giusta.

Questo non è un invito a tornare ai modelli di consumo degli anni '80, ma un'esortazione a sottrarsi allo stile di vita esageratamente consumistico che ha portato alla crisi economica e culturale di questi anni e ad adeguarsi ad una condotta di vita più lungimirante e, perché no, anticonformista. Proprio in quest'ottica nascono sempre più associazioni e vengono organizzate feste, fiere ed eventi per imparare a riciclare e sfruttare gli oggetti a pieno.

E su queste basi si fonda anche la filosofia di Mercatopoli: un network di negozi dell'usato diffuso in tutta Italia con un centinaio di punti vendita in cui si possono portare in esposizione gli oggetti non più utilizzati, ma ancora in perfette condizioni, in modo che altre persone possano acquistarli e usarli ancora a lungo. La filosofia del riuso tipica di Mercatopoli permette a chi porta in vendita i propri oggetti di guadagnare denaro in contanti e a chi acquista di risparmiare cifre importanti rispetto a quelle del nuovo. E in questo modo tutti possono evitare inutili sprechi e sfruttare pienamente ogni oggetto, con un risparmio non indifferente di materie prime ed energie.

riuso  ed ecologia

Uno stile di vita ecocompatibile e sostenibile è la scelta giusta per contestualizzare i consigli della nonna ai nostri tempi ed adattarli al presente e agli anni a venire. Una condotta di questo tipo è iniziata come anticonformista, ma un po' alla volta si sta trasformando in un'abitudine condivisa e sempre più diffusa, a partire per esempio dalla doggy bag, la classica usanza americana di chiedere al ristornate ciò che è avanzato per evitare che venga buttato via, oppure la moda imperante dello swapping, cioè lo scambio di vestiti e oggetti che non si usano più. E ancora la banca del tempo per lo scambio di servizi di vario tipo; le collette alimentari o la raccolta di prodotti per darli a chi ne ha bisogno.

Infine il punto principale: imparare a frequentare i negozi dell'usato per portare in vendita ciò che non si usa più, guadagnare denaro ed evitare sprechi inutili.

Mercatopoli vi aspetta in tutta Italia con i suoi cento punti vendita, venite a trovarci per entrare a far parte anche voi di questo mondo improntato sul risparmio e sull'ecologia. Essere anticonformisti con Mercatopoli è la scelta giusta per il pianeta e per il portafogli!



Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!



Mercoledì 19 Settembre 2018
Ritiriamo abbigliamento autunnale
Ritiriamo abbigliamento autunnale
Sabato 18 Novembre 2017
Swarovsky a Mercatopoli
Mercoledì 03 Dicembre 2014
Nuove regole ritiro reparto abbigliamento
Rag. Soc. : Mercatopoli Rubano di Piro Fabrizio - P. IVA : 04146390283
R.E.A.: PD-367550 - Registro Imprese:
Sede operativa: Via A. Rossi, 5/i - 35030, Rubano (PD)
Telefono: 049 8977257 - E-Mail: rubano@mercatopoli.it